Giornata Mondiale contro il lavoro minorile: la crisi Covid-19 sta aumentando i rischi per i bambini 

June 11, 2020 IT EcoVadis IT

La pandemia del Coronavirus ha portato alla luce una vasta gamma di rischi nelle catene di fornitura, incluse le vulnerabilità correlate al lavoro minorile.

A causa della chiusura delle scuole e della riduzione della forza lavoro, stiamo assistendo a un crollo del reddito e dell’occupazione, nonché a un aumento della mortalità e della povertà dei genitori. Il pericolo che la crisi  COVID-19 faccia aumentare il rischio di lavoro minorile, il reclutamento da parte di gruppi armati, lo sfruttamento sessuale e altre forme di sfruttamento o abuso nelle zone più povere del mondo, è una realtà. E’ quindi dovere di tutti noi, e non solo nella Giornata Mondiale contro il lavoro minorile, aprire gli occhi su questa realtà e prendere le precauzioni necessarie per proteggere la categoria più vulnerabile, i bambini, e favorire la loro crescita in salute e serenità.

Milioni di bambini in tutto il mondo corrono il rischio di perdere la propria infanzia, istruzione e persino la propria vita a causa del lavoro minorile.

L’Organizzazione Mondiale del Lavoro (ILO) stima che, in tutto il mondo, 218 milioni di bambini di età compresa tra 5 e 17 anni lavorino e 152 milioni di questi siano vittime del lavoro minorile; quasi la metà, 73 milioni, lavora in condizioni pericolose.

Giornata Mondiale contro il lavoro minorile: la crisi Covid-19 sta aumentando i rischi per i bambini 

Gli esperti avvertono che l’epidemia di COVID-19 potrebbe portare ad un aumento del lavoro minorile in diversi paesi e che gli effetti secondari sui minori  non avranno precedenti. World Vision stima che 30 milioni di bambini siano minacciati da problemi di salute e alimentazione come “scosse di assestamento” della pandemia Coronavirus.

“L’esperienza delle precedenti situazioni di crisi, come l’epidemia di Ebola del 2014, ha dimostrato che questi fattori svolgono un ruolo particolarmente forte nell’esacerbare il rischio per il lavoro minorile e il lavoro forzato” ILO

L’ILO ha lanciato la Giornata Mondiale contro il lavoro minorile nel 2002 per focalizzare l’attenzione sull’estensione globale del lavoro dei minori.

L’edizione di quest’anno, venerdì 12 giugno 2020, si concentra sull’impatto di questa crisi sul lavoro minorile. COVID-19 può avere conseguenze negative senza precedenti sulla vita e sul futuro di milioni di bambini in tutto il mondo. I minori devono essere protetti e spetta a tutti noi.

L’UNGC e ILO offrono utili informazioni e linee guida alle aziende per affrontare le problematiche del lavoro minorile, dei diritti umani e del lavoro nelle loro filiere.

Dai un’occhiata al nostro ultimo white paper Modern Slavery in Supply Chains: New Legislative Landscape and Due Diligence Strategies per essere sicuro di rispettare le normative, e per scoprire se stai facendo abbastanza per identificare i rischi e proteggere i diritti umani e del lavoro nella tua catena di fornitura.

 

Informazioni sull'autore

IT EcoVadis IT

EcoVadis è l'azienda più affidabile al mondo di valutazioni di sostenibilità aziendale, intelligenza e strumenti collaborativi per il miglioramento delle prestazioni delle catene di fornitura globali. Supportate da una potente piattaforma tecnologica e da una squadra globale di esperti, le schede di sostenibilità di EcoVadis, di facile fruizione e attivazione, forniscono una visione dettagliata dei rischi ambientali, sociali ed etici di 200 categorie di acquisto e 160 paesi.

Segui su Twitter Segui su LinkedIn Visita il sito Web Altri contenuti di {{noun}}
Articolo precedente
Valutazione di sostenibilità: una grande opportunità per le PMI
Valutazione di sostenibilità: una grande opportunità per le PMI

In Francia oltre 7.000 aziende hanno scelto una valutazione di CSR volontaria e documentata: l’88% è compos...

Articolo successivo
COVID-19: Il dilemma etico rivela le debolezze nella due diligence della catena di approvvigionamento
COVID-19: Il dilemma etico rivela le debolezze nella due diligence della catena di approvvigionamento

Ci sono lavoratori nascosti nelle profondità della catena di approvvigionamento che lavorano in condizioni...