Il Coronavirus ha annullato gli audit in loco sulla sostenibilità del fornitore? Le valutazioni possono venire in aiuto.

April 23, 2020 IT EcoVadis IT

di David McClintock, Marketing Director Ecovadis

Mentre il coronavirus continua a minacciare comunità e aziende, le organizzazioni possono mitigare il rischio di sostenibilità mantenendo la visibilità della catena di approvvigionamento grazie alle valutazioni.

Gli effetti del COVID-19 hanno devastato vite in tutto il mondo per mesi – e l’emisfero occidentale ne sta sentendo il peso. Non solo le persone vengono messe in quarantena per contagio o precauzione, ma oltre 22 milioni di organizzazioni stanno entrando in modalità panico mentre cercano di mantenere pratiche sostenibili che potrebbero essere minacciate da questa disruption. La business continuity con i fornitori è la chiave per mitigare il rischio durante questo periodo e garantire che le pratiche commerciali sostenibili non vengano compromesse.

Per molte aziende, l’epidemia ha portato alla cancellazione degli audit in loco dei fornitori sulle pratiche sociali e ambientali, con il rischio che si creeranno dei punti ciechi in termini di sicurezza e condizioni di lavoro. Ma le aziende non devono compromettere la visibilità e il controllo della catena di fornitura durante questi periodi difficili. Comprendendo il rischio e l’impatto dell’annullamento degli audit e del passaggio alle valutazioni come valida alternativa, le aziende possono trovare resilienza durante la crisi e garantire la continuità aziendale etica e sostenibile nella supply chain.

L’impatto della cancellazione degli audit

È comprensibile che le stesse società di revisione contabile o gli stessi revisori interni debbano annullare gli audit in loco durante il picco del coronavirus a causa di restrizioni di viaggio o altri ordini governativi nel tentativo di ridurre al minimo l’esposizione al virus. Tuttavia, questa misura precauzionale avrà un immenso impatto a breve termine sulla visibilità della catena di approvvigionamento delle aziende e sui programmi di due diligence.

 Ciò espone le loro operazioni a grandi rischi e punti ciechi durante un periodo di tempo in cui i brand non possono permettersi una maggiore volatilità. Espone la catena di approvvigionamento a minacce ambientali, del lavoro e dei diritti umani e minacce etiche che potrebbero danneggiare gravemente l’intero business.

Molte aziende sono costrette a consolidare l’offerta su un minor numero di fornitori, con la conseguenza che l’eccesso di capacità può portare a un numero eccessivo di ore per i dipendenti o assunzioni di massa rapide. Ciò potrebbe comportare l’esposizione ad abusi, schiavitù moderna, condizioni di lavoro non etiche e altro ancora.

Molte aziende fanno affidamento su audit di sostenibilità in loco per misurare e/o monitorare le pratiche dei fornitori come le condizioni di lavoro. Chiudi quel flusso di informazioni e non c’è modo di sapere se la catena di approvvigionamento è conforme ai codici di condotta e, in definitiva, ai valori del tuo brand. Se fornitori o partner decidono di distogliere l’attenzione sulla riduzione del consumo di energia o di acqua, non solo si mette in gioco la reputazione del brand dal punto di vista della sostenibilità, ma i costi aumenteranno. E, peggio ancora, la mancanza di audit espone la catena di approvvigionamento al rischio di condizioni di lavoro pericolose, lavoro forzato, discriminazione e altro.

La mancanza di audit in loco causerà anche ritardi nella comunicazione delle informazioni di ESG –  un’azione cruciale per garantire investimenti e opportunità di crescita, come è stato recentemente dimostrato da BlackRock. Centinaia di studi hanno dimostrato che le azioni sostenibili hanno prestazioni migliori in un mercato rialzista e sono anche più resilienti in un mercato ribassista. I report sull’ESG sono cruciali per garantire il successo a lungo termine, non dovrebbero essere messi in pericolo.

Piano B: passare alle valutazioni di sostenibilità

“Muoversi alla cieca” a causa di revisioni in loco annullate non è la tua unica opzione nell’emergenza COVID-19. Per mantenere la visibilità e il controllo, sono disponibili rating di sostenibilità che consentono valutazioni da remoto sulla Corporate Social Responsibility (CSR) delle imprese all’interno della catena di fornitura, specialmente nelle regioni in quarantena. Le valutazioni di sostenibilità che coprono l’ampiezza e la profondità delle problematiche in una tipica catena di approvvigionamento – sia delle categorie di acquisto e dei paesi, sia dell’intera gamma dei criteri di sostenibilità – possono fornire un livello di visibilità che aiuterà i brand a primeggiare fino al controllo dell’epidemia.

 Le valutazioni sono fatte da remoto, non sono influenzate da restrizioni e sono una buona alternativa in un mondo globalizzato in continua evoluzione pieno di disastri naturali, focolai e turbolenze politiche. In questo caso, i risultati possono essere utilizzati per affinare la strategia di audit una volta che le condizioni saranno tornate alla normalità e saranno stati eliminati i divieti di viaggio, il che sarà utile visto che con un’impennata degli audit sono prevedibili possibili ritardi.

In tempi come questi, è importante mettere al primo posto i dipendenti senza mettere a repentaglio la tua attività e la catena di fornitura. I rischi per l’ambiente, i diritti umani, l’etica e molto altro sono estremamente dannosi per la reputazione del brand e la longevità del business, e il monitoraggio e la valutazione costanti sono fondamentali. Sulla scia di una crisi in cui le aziende sono costrette a cancellare gli audit in loco, non rinunciare al controllo. Ricorda che i rating di sostenibilità possono aiutare il tuo brand a mitigare il rischio durante tutti i tipi di situazioni compromettenti.

Informazioni sull'autore

IT EcoVadis IT

EcoVadis è l'azienda più affidabile al mondo di valutazioni di sostenibilità aziendale, intelligenza e strumenti collaborativi per il miglioramento delle prestazioni delle catene di fornitura globali. Supportate da una potente piattaforma tecnologica e da una squadra globale di esperti, le schede di sostenibilità di EcoVadis, di facile fruizione e attivazione, forniscono una visione dettagliata dei rischi ambientali, sociali ed etici di 200 categorie di acquisto e 160 paesi.

Segui su Twitter Segui su LinkedIn Visita il sito Web Altri contenuti di {{noun}}
Articolo precedente
Il sostegno finanziario per il Covid-19 come leva per il business responsabile
Il sostegno finanziario per il Covid-19 come leva per il business responsabile

Il Covid-19 è un'opportunità per offrire sostegni finanziari alle aziende in base al loro curriculum di sos...

Articolo successivo
Il COVID-19 fa emergere i rischi nascosti di sostenibilità nella catena di fornitura: ecco cosa fare al riguardo
Il COVID-19 fa emergere i rischi nascosti di sostenibilità nella catena di fornitura: ecco cosa fare al riguardo

Il COVID-19 ha messo in luce la vulnerabilità delle supply chain globali e la necessità di catene di fornit...