La produttività delle aziende è sempre più dipendente dalla gestione del rischio della sua supply chain

June 29, 2021 IT EcoVadis IT

Come emerso dal CPO Summit 2021- l’evento che affronta i temi chiave dell’agenda strategica dei Procurement leader-, il procurement gioca sempre di più un ruolo chiave nella strategia di crescita delle aziende, soprattutto oggi in uno scenario definito nuova normalità, dopo che la crisi Covid ha cambiato il panorama sociale ed economico di tutto il mondo e ci ha insegnato quanto sia importante la sostenibilità per supportare le filiere produttive.  Per mantenere e aumentare l’efficacia della supply chain è necessaria, oggi più che mai, un’attenta gestione dei rischi lungo tutta la catena di fornitura facendo leva sull’innovazione tecnologica e la sostenibilità

Proprio su questa esigenza, riconosciuta dalle aziende leader a livello internazionale e sulle opportunità che emergono da una gestione in outsourcing del rischio, si è parlato nella tavola rotonda “La nuova frontiera del risk management: tra sfide ed opportunità nella sostenibilità” a cui ha partecipato Julien Carboni, Account Executive Italia e Francia di EcoVadis insieme a Fabrizio Fassone, Head of Intelligent Spend Management di SAP. La complessità delle supply chain attuali rendono le aziende sempre più esposte a rischi nella catena di fornitura, pensiamo ad esempio all’industria del caffè che per produrre una tazzina di caffè coinvolge 29 aziende in 18 Paesi diversi. I rischi etici e ambientali che ne conseguono sono elevatissimi, considerando che una catena di approvvigionamento così estesa tocca settori e aree geografiche vastissimi, con legislazioni e normative differenti e barriere linguistiche  che compromettono la trasparenza dei dati spesso mettendo a rischio le condizioni dei lavoratori, i diritti umani e il rispetto dell’ambiente. Tutto ciò è inoltre un ostacolo al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per il quale è invece necessaria l’implementazione di un approccio integrato mediante innovazione, partnership e social responsibility da parte delle aziende. 

Poter valutare la sostenibilità della propria catena di valore in modo puntuale ed efficiente e supportare i propri fornitori al cambiamento è una priorità. Va in questa direzione la partnership tra SAP e EcoVadis che fornisce ai team di procurement un accesso semplificato alle valutazioni delle performance di sostenibilità dei fornitori, all’interno della soluzione SAP Ariba Supplier Risk. Questa soluzione abilita un procurement sostenibile garantendo agli acquirenti l’adozione di criteri di sostenibilità sociale ed etica nelle loro decisioni di acquisto e introducendo valutazioni di sostenibilità affidabili nei flussi di approvvigionamento che migliaia di acquirenti e fornitori utilizzano ogni giorno. 

Il legame tra procurement sostenibile e valore di business è dimostrato anche da numerosi studi che hanno rivelato che la sostenibilità della catena di fornitura consente alle aziende di migliorare la reputazione del brand fino al 4.8% in più rispetto alla media di mercato, di attirare e trattenere i talenti e  aumentare il fatturato complessivo fino al 20%. Ne è un esempio Tessy Plastic che grazie al suo impegno nella sostenibilità ha ottenuto una riduzione degli scarti del 2.20% e utilizzato il 35% di energia rinnovabile nel 2020, ponendosi l’obiettivo di ridurre del 20% le emissioni assolute entro il 2030.   

Puoi vedere la registrazione dell’intervento di Ecovadis e SAP seguendo questo link.

Informazioni sull'autore

IT EcoVadis IT

EcoVadis è l'azienda più affidabile al mondo di valutazioni di sostenibilità aziendale, intelligenza e strumenti collaborativi per il miglioramento delle prestazioni delle catene di fornitura globali. Supportate da una potente piattaforma tecnologica e da una squadra globale di esperti, le schede di sostenibilità di EcoVadis, di facile fruizione e attivazione, forniscono una visione dettagliata dei rischi ambientali, sociali ed etici di 200 categorie di acquisto e 160 paesi.

Segui su Twitter Segui su LinkedIn Visita il sito Web Altri contenuti di {{noun}}
Articolo precedente
Sostenibilità aziendale, il nuovo must have nella transizione verso la carbon neutrality
Sostenibilità aziendale, il nuovo must have nella transizione verso la carbon neutrality

Allineare l’innovazione del Procurement agli obiettivi fissati dell'UE e intraprendere un percorso verso la...

Articolo successivo
Quattro fattori per ripensare le catene di fornitura globali e prepararsi alla ripartenza
Quattro fattori per ripensare le catene di fornitura globali e prepararsi alla ripartenza

Man mano che ci lasciamo alle spalle la situazione surreale del 2020, ci chiediamo se questa è già la nuova...